Formazione finanziata per hotel, alberghi e ristoranti

Ogni azienda, per avere successo, deve puntare sulle competenze del proprio staff, e dunque sul proprio capitale umano. E certamente le strutture ricettive non fanno differenza, con la formazione alberghiera che presenta uno dei fattori fondamentali per il loro successo. A frenare gli hotel è molto spesso il fatto che la formazione professionale ha un prezzo, un costo che talvolta potrebbe essere superiore al budget – spesso ristretto – assegnato dall'hotel all'attività di formazione. Ma attenzione: non va trascurata la possibilità di avere della formazione aziendale a costo zero. Non è un sogno, e nemmeno una possibilità riservata a pochi. Vediamo cos'è la formazione finanziata per hotel e ristoranti!

Cos’è la formazione finanziata?

Ancora oggi molti alberghi e molti ristoranti non conoscono le possibilità offerte dalla formazione finanziata. Eppure non si tratta di una novità particolarmente recente: si tratta infatti di un istituto introdotto dalla legge italiana nel 2020, con la legge n.388 del 23 dicembre. Attraverso la formazione finanziata l'azienda può finanziare i corsi di formazione del proprio personale mediante l'adesione a dei Fondi interprofessionali, ovvero attraverso degli organismi di natura associativa appositamente fondati.

Ogni azienda può aderire a un Fondo, destinando ad esso una quota che abitualmente si versa all'INPS (si parla della quota dello 0,30% della retribuzione dei lavoratori come "contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria"). Grazie a questo meccanismo è possibile avere dei corsi professionali per dirigenti e per dipendenti a costo zero, attraverso per l'appunto la formazione aziendale finanziata.

Corsi di formazione finanziati: le opportunità per il settore turistico-ricettivo

Sono ancora oggi pochi gli imprenditori del settore turistico-ricettivo che sono a conoscenza della formazione finanziata per hotel e ristoranti, ed è quindi ancora ristretto il numero di realtà che hanno già approfittato dei corsi professionali alberghieri a costo zero. Questo è un vero peccato, perché le opportunità sono enormi.

Per poter utilizzare al meglio le nuove tecnologie dell'ospitalità 4.0, per gestire al meglio le risorse umane, per promuovere al meglio la struttura, per imparare le strategie di revenue management: i possibili corsi professionali per hotel accessibili attraverso la formazione finanziata sono tanti e diversi, e possono rispondere alle esigenze delle più differenti strutture.

Come accedere ai corsi di formazione finanziata per hotel

Come può un hotel accedere ai corsi di formazione aziendale finanziata? L'iter non è difficile come potrebbe sembrare. Prima di tutto è necessario scegliere il Fondo al quale aderire: la regola principale da tenere in considerazione è quella che vieta di iscriversi a più di un Fondo per volta. L'adesione a un Fondo – che avviene mediante apposita comunicazione all'INPS – è totalmente gratuita, dura un anno, e va intesa come tacitamente rinnovata in assenza di domanda di revoca.

I fondi interprofessionali per i corsi finanziati per alberghi

I diversi Fondi per la formazione finanziata funzionano in modo differente: alcuni pubblicano dei bandi ai quali le aziende possono scegliere di aderire, altri invece si limitano ad accantonare i tesoretti accumulati dalle aziende, lasciando a queste piena libertà sui tempi e i modi di fruizione.

Attualmente in Italia sono attivi 21 Fondi, rivolti a dei pubblici di riferimento e a dei settori differenti - anche se alcuni Fondi si rivolgono ai medesimi settori. il fondo Fondirigenti, per esempio, è destinato alla formazione dei soli dirigenti industriali, Fondoprofessioni guarda al mondo degli studi professionali, mentre Fondazienda si dedica ai comparti del commercio, del turismo e dei servizi, così come fa per esempio anche Formazienda. 

La presentazione del Piano formativo per la formazione aziendale finanziata

Per accedere a dei corsi di formazione finanziata per hotel o per ristorante, la struttura iscritta al fondo è tenuta a presentare un Piano formativo, contenente gli obiettivi e le attività formative scelte per migliorare le skills del proprio team, nonché il preventivo dei costi. Il Piano verrà analizzato ed eventualmente accettato dal Fondo, che sbloccherà così il capitale necessario per organizzare i corsi di formazione finanziata per hotel in modo gratuito.

Formazione per hotel e ristoranti a costo zero

Non esiste struttura ricettiva che non possa trarre grandi vantaggi dalla formazione a costo zero: pensiamo all’hotel della città d’arte che deve dare il meglio ogni giorno per superare i competitor, ma pensiamo anche all’albergo stagionale con un altissimo turnover del personale, che deve sforzarsi ancora più degli altri per mantenere degli standard di servizio di alto livello. 

Desideri accrescere le competenze del tuo staff con un minimo contributo oppure a costo zero, senza affrontare nessun oneroso investimento? Il nostro team è a disposizione della tua struttura per proporti dei corsi per alberghi e ristoranti su misura, nonché, ancora prima, per aiutarti a presentare il Piano formativo al Fondo: contattaci, e troveremo la soluzione migliore per la tua azienda! 

Credito d’imposta per alberghi e ristoranti Hotel Guru è con voi!

A seguito del Decreto Sostegni bis (D.L. n. 73/2021) il credito d’imposta per alberghi è stato esteso fino al 2022. Questo significa che imprenditori e albergatori potranno usufruire anche delle agevolazioni per la riqualificazione e il miglioramento delle strutture turistico-alberghiere con una dotazione finanziaria pari a 100 milioni di euro.

Inizialmente introdotto per il triennio 2014-2016 dal Dl. 83/2014 (art. 10), prorogato con la Legge di Bilancio 2017 per i due anni successivi (addirittura con una maggiorazione del beneficio dal 30 al 65%), il bonus è stato abolito nel 2019 per poi essere riproposto con alcune interessanti novità per gli anni 2020, 2021 e 2022.

Il credito d’imposta per hotel può essere sfruttato per investimenti riguardanti due macro aree: la formazione di operatori qualificati e l’acquisto e/o realizzazione di beni strumentali

In questo articolo vi spiegheremo quali sono i vantaggi del credito d’imposta, con un focus sia sulla formazione 4.0 del personale sia sui beni strumentali e/o interventi edilizi.

Bonus Formazione 4.0: che cos’è e a chi si rivolge

La misura del credito d’imposta Formazione 4.0 si pone l’obiettivo di sostenere lo sviluppo tecnologico e digitale delle imprese del settore turistico-alberghiero, puntando a un modello Industry 4.0. Qualcosa che oggi è sempre più richiesto dal mercato.

Questo tipo di agevolazione si rivolge incistante a tutte le imprese alberghiere a prescindere dalla loro natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalle dimensioni e dal regime contabile adottato, così come dalle modalità di determinazione del reddito ai fini fiscali.

Noi di Hotel Guru siamo dotati della certificazione ISO 9001 Settore EA37: un requisito fondamentale nonché necessario per consentire alle aziende alberghiere di usufruire del credito di imposta per i progetti di formazione.

Ambiti di applicazione della Formazione 4.0

Lo scopo del credito d’imposta Formazione 4.0 è quello di andare a incentivare lo sviluppo delle risorse umane attraverso attività ad hoc. 

Una grande occasione per gli imprenditori che, in questo modo, potranno contare su un valido sostegno per quello che riguarda la formazione dei dipendenti già presenti e di nuove figure professionali. 

Gli ambiti di applicazione della Formazione 4.0 sono i seguenti:

Questi, a loro volta, si esplicano in attività di formazione particolarmente legate all’ambito della tecnologia come ad esempio:

Quali sono le spese agevolabili

Con il credito d’Imposta è possibile ammortizzare i costi del personale in modo significativo. 

Basti pensare che il credito relativo al costo del personale interno coinvolto nella formazione è pari a:

A seconda delle necessità dell’imprenditore la formazione può essere svolta con docenza interna o esterna nel caso in cui sia erogata da soggetti accreditati presso la regione o provincia autonoma in cui l'impresa ha la sede legale o la sede operativa e da soggetti in possesso della certificazione di qualità in base alla norma Uni En ISO 9001:2000 settore EA 37.

Ad esempio, il team di Hotel Guru, in sinergia con i partner del centro di trasferimento tecnologico CRSL, è a disposizione per effettuare consulenze in via del tutto gratuita così da definire insieme al cliente un piano di intervento mirato.

Bonus beni strumentali e interventi edilizi: che cos’è e a chi si rivolge

Stando alla Legge di Bilancio 2021 è previsto che, all’interno del Piano Nazionale Industria 4.0, siano portati avanti investimenti in nuovi beni strumentali nel periodo tra il 16 novembre 2020 e il 31 dicembre 2022: ossia entro il 30 giugno 2023, a patto che entro il 31 dicembre 2022 l’ordine in questione risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento per un 20% del costo di acquisizione. 

Esattamente come il credito d’Imposta per la Formazione 4.0, il bonus per l’acquisto di beni strumentali si rivolge a tutte le imprese del settore alberghiero, della ristorazione e altre strutture individuate dalle normative regionali che, a prescindere dalla forma giuridica, dal settore economico in cui operano nonché dal regime contabile adottato, abbiano portato avanti investimenti di beni strumentali che rientrano in quanto indicato dalla legge 11 dicembre 2016 n. 232. Questo è valido sia per i beni strumentali in acquisto che per i beni strumentali in economia. 

Nello specifico il bonus spetta alle imprese che abbiano sostenuto delle spese nel 2020, nel 2021 e nel 2022.

Ambiti di applicazione del credito d’imposta per alberghi

Attraverso il credito d’Imposta per alberghi è possibile effettuare investimenti in beni strumentali, sia in acquisto che in economia, fatta esclusione per i beni che l’azienda stessa può produrre e commercializzare oltre che per interventi edilizi.

Va da sé che il bonus alberghi spetterebbe per le seguenti casistiche:

Ma non solo, ai sensi del comma 2-bis dell’art. 10 del Dl. n. 83/2021, il bonus riguarda anche quei casi in cui la ristrutturazione edilizia comporti un aumento della cubatura complessiva, ovviamente nei limiti e nel rispetto delle modalità dei piani casa regionali.

Un caso a parte è, ad esempio, quello degli stabilimenti termali che possono usufruire di agevolazioni specifiche per:

Beni strumentali in acquisto e in economia

Abbiamo appena detto che, attraverso il credito d’Imposta, è possibile investire in beni strumentali in acquisto ed economia.

Nel primo caso si intendono, ad esempio, i contratti di locazione finanziaria o appalto presso terze parti indipendenti.

Nel caso caso si intendono invece tutte quelle spese sostenute per realizzare il bene internamente  all’impresa stessa a patto che non avvenga una successiva commercializzazione.

Quali sono le spese agevolabili

Per mezzo del credito d’Imposta per hotel sarà dunque possibile per l’imprenditore farsi carico di investimenti importanti, potendo contare agevolazioni fiscali considerevoli. 

Queste sono le spese agevolabili in merito agli investimenti (interventi e beni strumentali):

Compensazione in un’unica soluzione

Come abbiamo accennato il bonus alberghi ammonta al 65% delle spese sostenute e può essere utilizzato, in un’unica soluzione solo in compensazione nel modello F24.

Ciò significa che, al contrario da quanto previsto dal decreto Agosto, non si applicherà più la ripartizione di quote annuali di pari importo. 

Il beneficio che ne deriva tuttavia:

Entro quando richiedere il bonus

Come per qualunque altro bonus statale anche per il credito d’Imposta per alberghi è necessario rispettare le tempistiche previste dalla legge, pena il mancato riconoscimento del credito.

È molto importante ricordare che con la legge di conversione del primo decreto Sostegni (L. 69/2021) è stata introdotta una novità nell’ambito del tax credit alberghi.

Ciò significa che il credito sarà concesso e riconosciuto non soltanto nei limiti del principio del “de minimis” ma anche nel rispetto dei limiti consentiti dal Temporary Framework: esteso a seguito della situazione derivata dalla pandemia da COVID-19.

Ne consegue che il bonus alberghi le imprese che rispettano i requisiti previsti dallo stato possono richiedere un credito d’imposta pari al 65% delle spese sostenute, come già accennato, per i tre periodi di imposta successivi rispetto a quello in corso alla data 31 dicembre 2019: dunque 2020, 2021, 2022.

È importante ricordate che il totale delle spese agevolabili non può superare la somma di 307.693,30 euro dal momento che credito d’imposta massimo riconoscibile è pari a 200 mila euro.

In conclusione

Qualunque piano futuro abbiate per la vostra impresa ricettiva il credito d’imposta per il vostro hotel o ristorante rappresenta un aiuto concreto per investimenti diversificati e trasversali: che si tratti di assunzione di nuovo personale, dell’acquisto di beni strumentali o dell’effettuazione di lavori di miglioramento sulla struttura.

Una novità importante è rappresentata poi dalla Formazione 4.0, un’opportunità di sviluppo per tutte le aziende ricettive: dagli hotel ai villaggi turistici, fino ai ristoranti e alle terme. 

Volete fare un primo passo per iniziare a investire sulla vostra impresa? 

Hotel Guru è al vostro fianco con progetti personalizzati improntati sia nell’ambito della formazione che nel miglioramento della struttura.

Fotostudio 4A

Partner Hotel Guru

SIAMO FOTOGRAFI HO.RE.CA. E PROMUOVIAMO ESPERIENZE DI STILE DI VITA.

Alessio, Alberto e Alessandro non si limitano a fotografare e registrare ciò che si può vedere, ma suggeriscono ciò che non può essere visto perché sanno raccontare una storia con le immagini. Specializzati in fotografia per il settore hospitality, sapranno valorizzare gli spazi interni del tuo hotel o del tuo ristorante.

IN COSA TI SARANNO UTILI

Promoservice

Partner Hotel Guru

LEGGIAMO NEL CERVELLO DI CHI NAVIGA PER REALIZZARE SITI E ADVERTISING MIRATI ALL’INCREMENTO DEL REVENUE.

Loro sono al nostro fianco per lo la progettazione di siti web e campagne di advertising online non ha segreti quando si parla di assistenza nella contrattazione collettiva di secondo livello adottando procedure e attività con approccio scientifico. In tal modo sappiamo che i nostri clienti sono in buone mani.

IN COSA TI SARANNO UTILI

Jampaa

Partner Hotel Guru

IL PARTNER PERFETTO PER REALIZZARE PROGETTI DIGITALI CHE CONVERTANO REALMENTE, AUMENTANDO IL REVENUE

Con Jampaa condividiamo, oltre i caffè ogni mattina, la passione per gli hotel. La nostra collaborazione è nata perché sviluppano esperienze digitali con un approccio scientifico: tecnologia, intelligenza artificiale, robotica e neuromarketing per i nostri clienti.

IN COSA TI SARANNO UTILI

Neurowebdesign

Partner Hotel Guru

UTILIZZIAMO LE PIÙ SOFISTICATE TECNOLOGIE BIOMETRICHE PER ANALIZZARE EMOZIONI E VENDERE DI PIÙ.

Preziosi partner che applicano scienze comportamentali e usano strumenti di neuromarketing che consentono di creare una comunicazione ad hoc per clienti di ogni hotel e capire quali sono le leve decisionali irrazionali che lo motivano alla scelta di acquisto

IN COSA TI SARANNO UTILI

Viviana Palmieri

Revenue manager GURU

UNA CONSULENTE SOLARE AMANTE DEI NUMERI CON IL PALLINO DI INCREMENTARE IL REVENUE.

Laureata in economia del turismo e innamorata di numeri, statistiche, previsioni e strategie di vendita. Per Hotel Guru mi occupo di sviluppo dell’online distribution management e il revenue management per gli hotel, grazie alla formula dell’outsourcing RENT A GURU.

IN COSA TI SARÒ UTILE

Alberto Zanetta

Professore per SPA & architect GURU

PIÙ CHE UN ARCHITETTO E UN INTERIOR DESIGNER! UN VISIONARIO CON IL FIUTO PER IL BELLO AL GIUSTO PREZZO.

Architetto, docente e coordinatore didattico dei corsi di alta formazione per architetti e designer al POLI.design del Politecnico di Milano. Per Hotel Guru mi occupo di consulenza progettuale e interior design per beauty & wellness center, hotel, ristoranti e SPA.

IN COSA TI SARÒ UTILE

Andrea Mantovanelli

Executive chef GURU della Nazionale Italiana Catering

UN FOOD LAB CONSULTANT CHEF DI CARATURA INTERNAZIONALE E VERO INNOVATORE DELLA CUCINA.

Chef appassionato di cucina da sempre, dai primi passi nei ristoranti stellati fino alla Nazionale Italiana Catering. Per Hotel Guru mi occupo di consulenza operativa e strategica nel food & beverage. Quando ho un'ora libera sparo... proiettili al piattello oltre a quelli di puro umorismo veneto.

IN COSA TI SARÒ UTILE

Manuel Windegger

Revenue advisor GURU

LA RACCOLTA E L'ELABORAZIONE DEI DATI SONO I SUOI STRUMENTI PER FAR CRESCERE IL TUO REVENUE.

Il mio passato di general manager di catena alberghiera ha contribuito all’approfondimento della mia grande passione: i numeri. Per Hotel Guru mi occupo di consulenza operativa, revenue e control management. La mia famiglia è la mia grande passione.

IN COSA TI SARÒ UTILE

Alberto Ravenna

Co-founder & General project manager

L’ALLEATO GIUSTO PER REALIZZARE QUALSIASI PROGETTO NEL TUO HOTEL DALLA RIORGANIZZAZIONE IN POI.

Più di 35 anni di esperienza come manager d’hotel, consulente e formatore in ambito alberghiero. Sono specializzato in general management, revenue management e controllo di gestione; docente per la School of management del Sole 24Ore e per l'Università Luiss. Quando ho un attimo libero metto la mia moto in piegaaa.

IN COSA TI SARÒ UTILE

Romina Felici

Co-Founder & Creative Director

CREATIVITÀ, PENSIERO CREATIVO, METODO E PROBLEM SOLVING AL TUO SERVIZIO.

Graphic & digital designer lavoro sia su progetti web sia di stampa, dalla ideazione di un logo fino alla progettazione di interfacce web. Oltre a coordinare i “Guru People” e organizzare tutti i nostri eventi, svolgo attività di consulenza supportando gli hotel nella comunicazione grafica e digitale.

IN COSA TI SARÒ UTILE